Scelta Location Matrimonio

Come scegliere la location per il matrimonio?

Condividi sui Social:

Ecco il primo passo da muovere nell’organizzazione del vostro matrimonio. Una volta confermata la data della Chiesa o del comune la Location per il matrimonio è il servizio più importante da confermare in breve tempo. Sono infatti sempre di più le coppie di sposi che iniziano a visitare Agriturismi, Ville, Alberghi e Castelli, almeno un anno e mezzo anche due anni prima dell’evento per assicurarsi le date più ambite. Il 2021 ,in particolare, sarà un anno emblematico da questo punto di vista dato che, a causa dell’emergenza sanitaria Covid, tantissime coppie di sposi hanno preferito rimandare il proprio matrimonio organizzato per il 2020.

Ma quali sono gli aspetti più importanti di cui tener conto nella scelta della location?

Ebbene ecco alcuni spunti da prendere in considerazione affinché il giorno del “Sì lo voglio” si svolga nella cornice ideale.

Lo stile del vostro evento

Elegante, romantico, green, rustico o moderno la struttura deve rispecchiare la coppia di sposi e i loro gusti, non potete pensare di organizzare il vostro matrimonio in un contesto che non vi rispecchi. Prima di prendere appuntamento con una struttura per il sopralluogo prendetevi del tempo per passare in rassegna le foto presenti sul sito, nei social e nel web così da fare una prima scrematura. Eviterete di perdere tempo inutilmente ma attenzione , a volte le foto non rendono giustizia o sono molto progettate quindi nel dubbio, meglio recarsi di persona.

Spazi e Capienza

Sale piccole dislocate in vari punti, saloni enormi dispersivi, disposte su più piani, collegate da infiniti corridoi , in veranda o all’esterno in lussureggianti zone verdi, gli spazi che ospitano il vostro giorno più bello potrebbero rivelarsi un vero incubo se non valutati con la giusta attenzione durante la fase di sopralluogo. Quindi considerare sempre le dimensioni, le distanze, la presenza di rampe, laghetti, eventuali scalinate e relazionare tutto al numero di invitati.

Località

Aspetto molto importante da prendere in considerazione è la distanza della struttura in cui si svolgerà il ricevimento rispetto al luogo in cui verrà celebrata la cerimonia. In genere è buona norma non superare la barriera dei 60 minuti di spostamento in auto poichè potrebbe risultare fastidioso per gli ospiti ,specie per nonni e bambini piccoli.

Quindi più le due locailtà saranno situate in zone prossimali e meglio sarà per i vostri ospiti ma ricordatevi che tutte le cose belle richiedono qualche sforzo in più quindi non lasciatevi abbattere.

Panorama

Iniziare il matrimonio con un bicchiere di bollicine millesimate è l’ideale ma avere la possibilità di farlo osservando un panorama uncio lo è ancora di più. Quindi prendete sempre in considerazione la vista di cui i vostri ospiti potranno godere il giorno del vostro matrimonio, li farete sicuramente felici e voi avrete delle foto con sfondi da copertina.

Lo svolgimento del rito

Negli ultimi anni abbiamo ereditato dai paesi anglosassoni l’usanza di celebrare l’ unione in matrimonio, direttamente all’interno della struttura che ospita il ricevimento. Questa alternativa, oltre ad essere molto comoda dal punto di vista logistico, può rivelarsi davvero scenografica e perché no, magica.

Anche in questo caso sono diversi gli aspetti di cui tener conto uno su tutti la valenza “legale” del rito, infatti è raro (ma non impossibile) che una location per matrimoni privata abbia tale delega . In questo caso gli sposi saranno costretti ad optare per un rito dalla valenza simbolica da svolgere nella struttura il giorno dell’evento, mentre dovranno recarsi in comune al mattino o nei giorni antecedenti per legalizzare la loro unione

Nel caso del rito in location il fattore “meteo” gioca un ruolo ancor più importante quindi preparare fin dall’inizio il PIANO B è fondamentale.

IL PIANO B e magari anche il C

Ed eccoci giunti in fondo, l’ultimo punto, ma non il meno importante anzi, il famigerato “PIANO B”.

Ogni location ha tanti pregi, ma anche dei difetti. Nessun buon venditore li sventolerà mai ai quattro venti ma chi afferma il contrario semplicemente sta mentendo, quindi valutare sempre che la location che vi ospita disponga di spazi proporzionati al numero dei vostri invitati e alla logistica dell’evento anche in caso di mal tempo. Uno dei grandi problemi che affligge qualunque struttura in attesa di un evento è l’incognita del tempo, vento e pioggia sono nemici naturali di ogni cerimonia a meno che non scegliate di sposarvi in Inverno e allo è probabile che pregherete per una nevicata abbondante.

Sin dal momento della conferma della struttura per il ricevimento del vostro matrimonio è fondamentale pianificare con la proprietà , e con la wedding planner, un Piano B per non incorrere in spiacevoli inconvenienti dell’ultimo momento.

Valutare che il piano B sia all’altezza del piano A è un fattore importantissimo per la fatidica scelta al fine di non trovarvi costretti, ad una settimana dal matrimonio, a dover modificare tutto il planning della giornata.

Un piano C può comunque essere un’ulteriore garanzia.

Condividi sui Social: